• 3342309616
  • info@fiabgenova.it
  • Via Caffa 3/5b - 16129 Genova
Blog
Messaggio di fine anno del Presidente

Messaggio di fine anno del Presidente

auguri nataliziCome avviene tutti gli anni in questo periodo è il momento di fare un bilancio dell’anno che si sta per concludere e di pensare alle prossime sfide.

Dovendo definire in qualche modo l’anno sociale 2022 possiamo dire che sia stato l’anno del consolidamento e della ripresa. Consolidamento del numero degli associati che salgono da 350 a 352 e consolidamento dell’attività tecnico/scientifica a supporto delle istituzioni nelle politiche di sviluppo della mobilità ciclistica. La ripresa invece ha riguardato l’attività cicloescursionistica finalmente libera da restrizioni Covid che ha visto svolgersi una sessantina di eventi ufficiali di cui due ciclovacanze. Molte altre uscite informali sono state organizzate nell’ambito di gruppi spontanei di soci. Tutte le cicloescursioni hanno riguardato la valorizzazione degli aspetti culturali, ambientali e storici del territorio attraverso l’uso della bici come previsto dai nostri scopi statutari.

I principali interlocutori istituzionali sono stati il Comune di Genova, la Città Metropolitana di Genova e la Regione Liguria.

Con l’Ufficio Smart Mobility del Comune abbiamo avuto incontri periodici deputati allo studio delle soluzioni necessarie per implementare e migliorare la rete ciclabile cittadina. Gli incontri con la Smart Mobility sono serviti anche per elaborare un progetto di regolamento della consulta comunale per la mobilità dolce che dovrebbe concretizzarsi nei prossimi mesi. Sempre in ambito comunale abbiamo allacciato rapporti con alcuni municipi per seguire i progetti di mobilità ciclistica
dei loro territori. In particolare evidenziamo il sopralluogo che abbiamo fatto nel Municipio Ponente assieme ad esponenti della sua giunta per cercare la soluzione migliore di collegamento fra i vari tronconi di ciclabili attualmente presenti.

E’ tornato il sereno nei rapporti con la Città Metropolitana che ha finalmente adottato il Biciplan accogliendo molte nostre proposte e osservazioni. Il Biciplan, che è stato presentato in un convegno congiunto CMGE e FIAB durante la Settimana Europea della Mobilità di settembre, affronta in modo completo tutte le tematiche inerenti la mobilità ciclistica ed enuncia principi perfettamente in linea con i paesi ciclisticamente più avanzati.

Con la Regione Liguria è proseguita la collaborazione per la definizione della Rete Ciclabile Ligure con particolare riferimento alla Ciclovia Tirrenica, il più importante percorso nazionale che attraversa la nostra regione. In ambito regionale abbiamo portato avanti anche le nostre istanze sul potenziamento del servizio treno + bici che seppur migliore di quello del vicino Piemonte ha ancora delle lacune che devono essere colmate.

Come sempre merita una menzione particolare la Settimana europea della mobilità di settembre che di fatto costituisce la conclusione del nostro anno sociale, che sappiamo seguire la stagionalità scolastica. Quest’anno l’organizzazione della settimana è stata finalmente coordinata dal Comune di Genova e possiamo comunque dire che Fiab è stata al centro di quasi tutti gli eventi, e che i nostri soci – a partire dai volontari- confermano con la loro partecipazione di aver compreso l’importanza dell’evento.

Per il 2023 abbiamo preparato un programma, arricchito anche con le iniziative di FIAB Tigullio, che prevede:

• Diciassette cicloescursioni di cui una di tre giorni e quattro di due giorni.
• Due ciclovacanze di una settimana.
• Tre inviti alla bici con tema storico.
• Un’escursione a piedi con tema storico.
• Venti cicloescursioni della serie “mai di domenica” da svolgersi il martedì o il giovedì.
• Diciannove cicloescursioni in MTB di cui due di due giorni, due di tre giorni ed una di quattro giorni.
• Altre iniziative nazionali FIAB quali ad esempio la Settimana Europea della Mobilità e Bimbimbici.

Il programma sarà pubblicato sul consueto opuscolo cartaceo e sui social dopo il 6 gennaio.

Proseguirà poi il confronto e la collaborazione con le istituzioni forti anche delle competenze acquisite negli anni dai volontari del nostro Gruppo Tecnico locale e nazionale. Pur con le mille difficoltà rappresentate dall’arretratezza culturale in termini di mobilità del nostro Paese, lavoreremo per far sì che la mobilità ciclistica venga considerata con pari dignità rispetto alle altre forme di trasporto. Cosa quest’ultima sancita dalle norme vigenti le quali vanno però applicate con convinzione dalle amministrazioni locali.

Sperando che vorrete continuare a sostenerci nelle nostre battaglie e continuare a partecipare alle nostre iniziative auguriamo Buon Natale e Felice Anno Nuovo a voi ed alle vostre famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *