• 3342309616
  • info@fiabgenova.it
  • Via Caffa 3/5b - 16129 Genova
Ciclismo urbano
Intitolazione della Pista Ciclabile di Corso Italia a Michele Scarponi e Rocco Rinaldi: Un Passo Importante per la Sicurezza Stradale

Intitolazione della Pista Ciclabile di Corso Italia a Michele Scarponi e Rocco Rinaldi: Un Passo Importante per la Sicurezza Stradale

Non dimentichiamo però il Codice della Stra..ge approdato al Senato. Chiediamo al Comune di Genova di intervenire presso i senatori per migliorare il suo testo.

L’8 maggio, a Genova, in occasione della partenza del Giro d’Italia, si terrà l’intitolazione della pista ciclabile di corso Italia a due ciclisti che sono diventati vittime della strada: Michele Scarponi e Rocco Rinaldi. Questo gesto simbolico è un passo importante per portare l’attenzione al problema della violenza stradale che troppo spesso lascia morti sull’asfalto, coinvolgendo ciclisti e pedoni.

FIAB Genova, da sempre impegnata nella promozione della mobilità ciclistica e nella tutela della sicurezza degli utenti vulnerabili, aveva richiesto assieme a #genovaciclabile questa iniziativa promuovendo anche un sondaggio on line. Siamo ovviamente contenti che il Comune abbia accolto la nostra proposta, dimostrando sensibilità su questo tema cruciale.

Tuttavia, è importante sottolineare che, parallelamente a questa lodevole iniziativa, la Camera dei Deputati ha recentemente approvato una riforma del codice della strada che va in senso opposto. Questa riforma depotenzia gli strumenti a disposizione dei comuni per limitare la velocità sulle strade e rende più difficile la creazione di infrastrutture a favore della mobilità ciclistica. Inoltre, colpisce la micromobilità, rendendo di fatto inutilizzabili i monopattini sulle nostre strade.

Questo nuovo codice è stato definito anche dalle associazioni dei parenti di vittime della strada come un “codice della stra..ge”. Ora che la riforma è approdata al Senato, auspicheremmo che il Comune di Genova, che ha dimostrato sensibilità su questo tema, intervenga presso i senatori per ottenere delle modifiche sostanziali al testo licenziato dalla Camera dei Deputati.

La sicurezza stradale deve essere una priorità assoluta, e ogni passo che possiamo fare per proteggere ciclisti, pedoni e utenti vulnerabili è fondamentale.

Romolo Solari Presidente FIAB Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *