• 3342309616
  • info@fiabgenova.it
  • Via Caffa 3/5b - 16129 Genova
Blog
Rivoluzione e Grazia in Bicicletta: La Trasformazione della Fancy Women Bike Ride

Rivoluzione e Grazia in Bicicletta: La Trasformazione della Fancy Women Bike Ride

Nel corso degli ultimi undici anni, la Fancy Women Bike Ride è cresciuta da una semplice idea nata da una conversazione scherzosa a un movimento globale che ha ispirato centinaia di migliaia di donne in oltre 200 città in 30 paesi.

Fondato con l’obiettivo di sfidare gli stereotipi di genere nel mondo del ciclismo e promuovere la partecipazione femminile in questo spazio, il FWBR ha rappresentato molto più di una semplice pedalata: ha incarnato una dichiarazione di autonomia, richiedendo visibilità e diritti paritari nello spazio pubblico.

Tuttavia, come ogni movimento che evolve, anche la Fancy Women Bike Ride ha raggiunto un punto di svolta. Le sue fondatrici storiche, Pinar e Sema, hanno annunciato il completamento della sua missione globale, aprendo così la strada a iniziative locali e indipendenti.

L’iniziativa genovese non si ferma qui: il gruppo organizzatore della Fancy a Genova ha deciso di continuare l’iniziativa e ha iniziato a riorganizzare le idee.
La prima mossa è quella di entrare ufficialmente (data la nuova Libertà acquisita) come progetto del Circolo Amici della Bicicletta – Fiab Genova. Il passo è stato naturale dato che tutto il gruppo organizzatore delle edizioni genovesi è attivista Fiab da molti anni.

Questa nuova collocazione abbraccia anche poi una “antica” idea di Cristina, attivista della bici numero Uno: unire la rivoluzione in bici alla grazia e la forza che contraddistingue il variegato mondo al femminile.
Ora le ragazze della (ex) Fancy genovese stanno riordinando le idee per la prossima edizione, grazie anche a Fiab locale e alle altre città italiane.
Prima di Pasqua verrà decisa la nuova data per la prossima pedalata e il nome del movimento.

La Fancy Women Bike Ride non si è semplicemente conclusa; ha aperto un nuovo capitolo, segnando il passaggio da un movimento globale a iniziative più locali, ma altrettanto significative. La sua eredità di autonomia, inclusione e coraggio continua a ispirare donne in tutto il mondo a pedalare verso un futuro più equo e sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *